Home

3° Livello FORMAZIONE BASE

Descrizione:

In questo corso vengono perfezionate e migliorate le tecniche apprese nei corsi precedenti. Vengono insegnate particolari combinazioni di comandi ed inserite difficoltà progressive in modo da completare le conoscenze dei binomio padrone-cane.

Temi trattati:

Teorici: Cenni di psicologia canina; Rapporto e affiatamento padrone-cane; Gestione degli imprevisti che possono scatenare i meccanismi dell'aggressività dei cane.

Pratici: miglioramento e perfezionamento degli esercizi imparati in precedenza.

Durata corso:

cinque settimane con due incontri settimanali di un'ora.

Lezioni teoriche con referenti esterni:

- Un incontro con operatori della Polizia Municipale di Imola per una lezione di Legislazione Cinofila.

- Un incontro con operatori della A.U.S.L. Veterinaria di Imola per una lezione di profilassi e Legislazione.

Limitazioni:

i cani devono essere in regola con la profilassi, i proprietari devono essere in possesso della registrazione all'anagrafe canina e devono aver superato l'esame di 2° livello.

Esame TERZO LIVELLO

Questo esame viene valutato da una commissione esterna al campo/club/centro cinofilo presso cui si è svolto il corso.

PRIMA PARTE

Il proprietario deve dimostrare alla Commissione, accompagnato (a scelta del conduttore) da un istruttore, di:

1. Portare una paletta igienica, buste.

2. Saper fare indossare il collare munito di targhetta di riconoscimento.

3. Essere in grado di agganciare il guinzaglio.

4. Saper presentare il cane:

a. Il conduttore mette a terra il cane a pochi metri dal Presidente.

b. Il conduttore con il cane senza guinzaglio, che indossa la museruola,  va dal Presidente per il saluto, (il conduttore dà la mano al Presidente).

c. Il conduttore presenta un documento del cane che attesti i dati, libretto sanitario con numero di chip o tatuaggio e dati del proprietario.

d. Saluto del Presidente al conduttore e al cane (il Presidente da la mano al conduttore, accarezza il cane sulla testa o sul muso o ambedue).

5. Rispondere a domande della commissione

 

SECONDA PARTE

1. Rifiuto dell'esca da parte del cane. 
Il cane, con il conduttore vicino, non deve accettare un’esca improvvisa offerta o tirata dalla commissione. Il  conduttore deve decidere e prendere iniziativa ed eventualmente offrire al suo cane l'esca che lui recupererà

2. Condotta senza guinzaglio, con museruola, slalom tra i cani a terra/resta con i relativi

conduttori a venti passi di distanza, posti di fronte agli animali. L’unità cinofila farà uno slalom di andata e ritorno dalla sua postazione, riposizionandosi al termine della prova.

4. condotta a griglia , con guinzaglio e senza. Un resta o terra (facoltativo) in linea.
Tutti i cinofili del livello effettueranno una condotta al guinzaglio “a griglia” (uno diretto in direzione frontale all'altro), incrociandosi e passandosi vicino; effettueranno poi la stessa prova senza l'uso del guinzaglio o corde di sicurezza.

Per ogni esercizio effettueranno anche un fermo in linea per un tempo di mezzo minuto.

5. test di affiatamento cane conduttore - l’istruttore condurrà il cane dell'unità in esame ad una distanza di venti passi minimo dal conduttore. Il cane, senza lasciarsi distrarre da altro, dovrà raggiungere il conduttore nel più breve tempo possibile.

Nb: il conduttore non può dirigersi verso l'animale in movimento

6. “mercato” - verrà simulato un assembramento di persone, il conduttore vi transiterà più volte in mezzo senza l'ausillo del guinzaglio. Il cane indosserà la museruola.

7. rumori improvvisi - il conduttore darà istruzioni necessarie al proprio cane, ponendolo in ubbidienza e sotto controllo, a rumori improvvisi.

8. saluto al presidente di commissione

L’unità si presenterà dal presidente per il saluto.

Note:  il Presidente può variare l’ordine d'esecuzione degli esercizi.

Designed for Griso Club - Copyright © 2010